Travel blogger & Travel Designer

America Centrale Messico

I luoghi di Frida Kahlo

13 Novembre 2021

I luoghi di Frida Kahlo

E’ possibile provare a rivivere alcuni gesti del quotidiano della splendida Frida Kahlo? Si, attraverso i suoi luoghi più importanti a Città del Messico…

Le origini di Frida Kahlo e Coyoacàn

Frida Kahlo nacque nel 1907 a Coyoacan, un quartiere di Città del Messico. E la Casa Azul, dove lei visse per la maggior parte della sua vita, oggi è diventato un museo per volere di Diego Rivera. Il luogo in cui è nata e morta contiene alcune delle opere più famose dell’artista e moltissimi dei suoi oggetti personali. Come ad esempio i suoi vestiti, o il letto su cui i genitori avevano montato lo specchio grazie al quale Frida iniziò a dipingere i suoi autoritratti. Oppure i suoi busti e le sue medicine, testimoni del dolore subito durante tutta la sua esistenza. O le sue ceneri che volutamente Diego decise di lasciar lì.

La escuela e il primo incontro con Diego

Frida nel 1922 iniziò a frequentare la Escuela Nacional Preparatoria che a quell’epoca si trovava all’interno dell’Antiguo Colegio de San Ildefonso, sempre a Città del Messico. E indovinate un po’ chi in quel periodo stava dipingendo il suo primo affresco nell’anfiteatro del collegio? Già, proprio Diego Rivera, ma al loro primo incontro Frida, che era ancora molto piccina, rimase comunque incuriosita dall’artista. Solo anni dopo, a seguito del suo incidente quando iniziò a dipingere, lei portò i suoi quadri a Diego per avere una sua opinione, ed è da lì che iniziò la loro conoscenza e la loro travagliata storia d’amore. Perché come disse Frida: “Ho avuto due incidenti: uno sul tram e l’altro Diego Rivera”.

I luoghi di Frida e Diego

E tra i luoghi di Frida troviamo una delle case in cui visse con suo marito. Frida e Diego si sposarono nel 1929, all’inizio abitarono a casa di lui e poi, dopo qualche anno passato negli Stati Uniti, rientrarono in Messico e andarono a vivere in una strana struttura, diventata oggi la Diego Rivera y Frida Kahlo Museo Casa Estudio. Due costruzioni, entrambe dotate di terrazza collegate tramite un ponte: in una viveva e lavorava Diego e nell’altra Frida.

Ma lì, insieme, ci vissero ben poco perché quando Frida scoprì che Diego la tradiva con una delle sue sorelle, chiese il divorzio e tornò alla Casa Azul che non abbandonò più fino alla sua morte.

Un matrimonio travagliato ma anche una vita piena di perdite e dolore. Frida non solo insegna che non ci si deve mai arrendere davanti alle difficoltà ma che bisogna soprattutto cercare di vivere sempre al meglio i proprio giorni, anche se le condizioni fisiche e psicologiche non ti sono sempre favorevoli. Perché è proprio dalla sofferenza che spesso tiriamo fuori le cose migliori di noi. E come scrisse sul suo ultimo quadro dipinto pochi giorni prima di morire, nonostante tutto…”Viva la Vida!”

“Viva la vida”: il quadro originale si trova nella Casa Azul, mentre questo… l’ho momentaneamente dipinto sulla mia gamba per l’articolo 😉

Iscriviti alla newsletter “Pillole dal Mondo”


Written by:



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.