Travel blogger & Travel Designer

Cile In giro per il mondo Sudamerica Viaggi

Isla Navarino, alla fine del mondo

13 Febbraio 2020

Isla Navarino, alla fine del mondo

A soli 1000 km dal Polo Sud, Isla Navarino fa parte della regione dell’Antartide Cilena e solo il Canale di Beagle la separa dall’Argentina. Pensate che è talmente a sud che il sole, d’estate, tramonta dopo le 22 e albeggia alle 4 del mattino!

L’isola abitata più australe del mondo è un luogo felice, con pochi abitanti, circa 2000, e ancor meno turisti. Puerto Williams è la città principale e si trova a circa un’ora di bus da Puerto Navarino, punto in cui il traghetto da Ushuaia attracca. La cittadina ha pochi ristoranti, qualche supermercato, una banca, una posta e qualche negozietto di souvenirs e artigianato, nient’altro.

Puerto Navarino

L’isola felice

Passeggiando per le sue strade mi sono sentita come in “The Truman Show“. Avete presente all’inizio del film quando Jim Carrey ancora non ha iniziato a capire che c’era qualcosa che non andava? Ecco, così. Tutti gli abitanti che si conoscono, tutti che si salutano e che salutano anche te, nonostante tu sia sull’isola da poche ore. Sono tutti sorridenti e svolgono la loro vita tranquilla e in pace, in quest angolo remoto di mondo. Ciò che nella vita reale ormai, nella nostra almeno, è praticamente impossibile. Noi sfrecciamo per le strade, incazzati con il mondo, pensando solo ai nostri interessi. Qui, qualsiasi cosa stiano facendo, la interrompono anche solo per farti un sorriso.

Puerto Williams

Villa Ukika e gli Yaghan

Camminando sulla strada che costeggia il Canale di Beagle, si trova Villa Ukika, un piccolo villaggio con neanche una decina di case, creato nel 1960 quando si stabilirono qui gli ultimi discendenti della popolazione Yamana, o Yaghan.

Villa Ukika

E chi sono gli Yaghan? Sono gli indigeni nomadi più australi del pianeta, e qui a Villa Ukika, oggi, abita Cristina Calderón, l’ultima donna Yamana esistente al mondo. Ho avuto la fortuna di poterla conoscere, salutare e acquistare un paio di calze di lana fatte da lei. Una donna di 92 anni, dolcissima, che passa le sue giornate a cucire seduta sulla sua poltrona di fianco alla finestra di casa sua.

Cristina Calderon

Donne in giro per il mondo

Un’altra donna che ho conosciuto qui è Gabriela, tramite lei abbiamo prenotato la traversata del Canale di Beagle. Gabriela è nata a Buenos Aires e ha passato la maggior parte della sua vita in Argentina. E un giorno di circa 2 anni fa, ha deciso di lasciare tutto e di andare a vivere lì, nel centro abitato più australe del mondo. Insegna yoga, fa traduzioni (conosce l’italiano meglio di me!) e si occupa di turismo, in special modo della parte cilena della traversata da Ushuaia.

Una donna che ha avuto il coraggio di mollare tutto e di vivere delle sue passioni, accontentandosi di avere lo stretto necessario vivendo su questa piccola isola, lontana dal mondo capitalista in cui ormai noi tutti viviamo. E quando le abbiamo chiesto se era felice, sorridendo ci ha risposto: “Come non potrei? Vivo alla fine del mondo!” Già, e la sensazione che si prova a sentirsi alla fine del mondo, fidatevi, è unica!

Iscriviti alla newsletter “Pillole dal Mondo”


Written by:



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.