Travel blogger & Travel Designer

Argentina Brasile In giro per il mondo Sudamerica Viaggi

Le Cascate di Iguazú

2 Febbraio 2020

Le Cascate di Iguazú

Non scherzo e non esagero dicendovi che le Cascate di Iguazú sono uno dei posti più belli del pianeta Terra. Le città, la storia e l’architettura nel mondo fanno tutte parte di una bellezza diversa, ma le Cataratas sono uno degli esempi di ciò che Madre Natura ha creato, una di quelle bellezze che ti fanno rimanere senza parole e che ti fanno sentire piccolo piccolo.

Le Cascate di Iguazú si trovano all’interno dell’omonimo Parco Naturale diviso tra Argentina e Brasile. Esse nascono dall’incontro del Río Paraná con il Rio Iguazú e quello che formano lì, insieme, è qualcosa di eccezionale. L’accesso è possibile da entrambi i lati, anzi, è consigliato vedere tutte e due le parti, perché così facendo si ha la possibilità di vedere le cascate da prospettive diverse.

Il lato argentino

Puerto Iguazù

Turismo, turismo e turismo, Puerto Iguazù è un paese in cui si trovano hotel, bar e ristoranti. D’altronde è il punto più comodo per l’accesso alle cascate del lato argentino. Con un bus dal terminal del paese, in circa 30 minuti, si raggiunge l’entrata del parco. E con in borsa la crema solare, l’acqua e lo spray per gli insetti, inizia uno dei tour più belli del pianeta.

Il Parco Nazionale, Puerto Iguazù

Il Parco è diviso in tre zone, il Paseo Inferior, il Paseo Superior e la Garganta del Diablo. Dalla Estacion Central parte un treno che effettua due fermate: la prima alla Estacion Cataratas e la seconda alla Estacion Garganta del Diablo. La Estacion Cataratas è il punto di partenza da cui è possibile raggiungere entrambi i circuiti, sia Paseo Inferior che Superior, che non sono altro che due diverse “passerelle”, una superiore e una ai piedi delle cascate.

Salto San Martin dal Paseo Inferior

La seconda stazione è dedicata alla Garganta del Diablo: la cascata più maestosa e imponente di tutto il parco, ed infatti il luogo più affollato. Potrete ammirare questa meraviglia dall’enorme terrazzo panoramico affacciato direttamente sul getto fortissimo d’acqua. Non saprei se consigliare la visita alla Garganta appena arrivati, per poter star lì più tempo, oppure alla fine, come eclatante conclusione di una splendida giornata. Ma comunque sia, sappiate che rimarrete a bocca aperta, lì in prima fila, mentre la nube di umidità generata dalla forza della natura vi inzupperà dalla testa ai piedi!

Garganta del Diablo

Hito Argentino

A Puerto Iguazú esiste un posto magico, un luogo che ti dà la sensazione di quanto il mondo sia immenso ma comunque raggiungibile. Hito Argentino si trova, appunto, in Argentina e ti regala una vista sensazionale. Di fronte a te puoi vedere il Brasile e sulla sinistra il Paraguay. Ciò che separa l’Argentina da questi altri due paesi sono solo il Rio Paraná e il Rio Iguazú. Da qui si ha l’emozionante sensazione di essere lì, in tutti e tre i posti, contemporaneamente, come se i confini e le frontiere, per un attimo, sparissero.

Hito Argentino

Il lato brasiliano

Foz do Iguaçu

Dall’Argentina, prenotando un taxi andata e ritorno, sarete accompagnati direttamente in Brasile, a Foz do Iguaçu. Frontiera Argentina e uscita dal paese e frontiera brasiliana con nuovo timbro sul passaporto. E da lì, diretti verso il Parco Nazionale.

Il Parco Nazionale, Foz do Iguaçu

All’interno del parco un bus on hop on off vi accompagnerà a ciò per cui è speciale la vista brasiliana, ovvero il panorama più bello del mondo su tutte, ma proprio tutte, le Cascate di Iguazú. I primi cento scatti, sicuramente, li dedicherete al panorama sull’intero circuito, perché quasi tutte le cascate viste in Argentina, in Brasile vi verranno riproposte come se fossero in un’enorme vetrina. Ad esclusione della Garganta del Diablo perché qui, percorrerete una passerella che vi porterà nel bel mezzo delle cascate, da cui avrete una visione panoramica generale di tutto ciò che circonda la Gola del Diavolo.

Dalla passerella finale del lato brasiliano

L’elicottero sulle cascate

Per la serie ” bisognerebbe sempre guardare le cose da diverse prospettive”, la ciliegina sulla torta del lato brasiliano è il giro in elicottero, ovviamente da fare solo se non avete paura (o non pensavate di averne finché non salite a bordo). Un’esperienza da provare, per 10 minuti perché di più costa tantissimo, che vi porterà direttamente sopra le cascate. Avrete la sensazione di esser voi stessi un drone, ve lo garantisco!

Garganta del Diablo dall’elicottero

Quale lato mi è piaciuto di più? Entrambi. Una volta arrivati fin lì è impossibile scegliere tra Brasile e Argentina e sarebbe un peccato non poterli visitare tutti e due. Un luogo come pochi altri nel mondo che ti consente di provare un’emozione unica da provare almeno una volta nella vita, anche solo per ricordarsi cosa esiste sulla nostra terra che noi, esseri umani, dobbiamo assolutamente cercare di proteggere.

Video: Le cascate di Iguazù

Iscriviti alla newsletter “Pillole dal Mondo”


Written by:



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.