Travel blogger & Travel Designer

About me Che cos'è una Travel Designer?

Che cos’è una Travel Designer?

26 Marzo 2020

Che cos’è una Travel Designer?

Potrei riassumere il mio lavoro da Travel Designer con un’unica parola: Tetris! Ma non lo dico in maniera negativa, anzi, io adoro il mio lavoro! Fare la travel designer non solo mi permette di viaggiare con la mente anche quando fisicamente non posso muovermi da casa, ma mi rende felicissima soprattutto perché aiuto le persone a trovare il modo, studiando perfettamente gli itinerari, di vedere tutto ciò che desiderano nel tempo che hanno a disposizione. E anche se questo a volte comporta un sacco di ore di ricerca e studio, il risultato finora si è sempre rivelato molto soddisfacente.

Ma cosa fa esattamente una Travel designer?

Come Travel Designer, organizzo qualsiasi tipologia di viaggio che mi viene richiesta. Dal semplice weekend lungo ad un’intera vacanza, tutto nei minimi dettagli e soprattutto su misura. E la parola Designer sta proprio a significare questo: disegno viaggi, avventure ed escursioni in giro per il mondo.

E fino alla fine del mondo!

Cosa offre una Travel Designer di diverso da cosa si può già trovare online?

Online si trova tutto al giorno d’oggi, ne sono consapevole e io stessa cerco un sacco di cose sul web. Ammettetelo, quanti di voi si prenotano i voli tramite i siti delle compagnie o gli hotel tramite booking o gli appartamenti tramite air bnb? Lo faccio anche io, l’ho sempre fatto. 

Ma ci va del tempo per organizzare un viaggio, per studiare l’itinerario, capire cosa vedere o cosa non, e per cercare qual’è il miglior mezzo di trasporto da utilizzare. Io metto a disposizione dei miei clienti il mio tempo, le mie conoscenze, la mia passione e la mia capacità organizzativa. Ma oltre alle cose pratiche, metto a disposizione anche il mio modo di vedere il mondo: una curiosissima viaggiatrice che non si ferma ai “villaggi vacanze”, che non crede assolutamente a ciò che ci fanno vedere alla televisione e che non si limita a visitare solo i posti più turistici.

Tramonto nell’Alentejo, Portogallo

Che differenza c’è tra agenzia di viaggi e travel designer? E tra travel designer e agente di viaggi online?

Il primo motivo che differenzia una Travel designer da un’agenzia di viaggi è semplice: l’agenzia è aperta ad orari fissi e in determinati giorni della settimana, una travel designer può raggiungerti dove e quando vuoi, o addirittura puoi anche non vederla mai e lavorare con lei a distanza, via mail o telefonicamente. E poi c’è il costo, l’agenzia di viaggi ha un sacco di spese e quindi al totale del viaggio aggiunge la commissione. 

L’agente di viaggi online non ha spese fisiche, perché non ha un affitto da pagare. Ma l’agente di viaggio online vende vacanze tramite i tour operator, e quindi anche in questo caso c’è la commissione. La travel designer no, perché ti propone prima di tutto un itinerario, e, se richiesto, cerca voli e hotel online facendoli prenotare a te direttamente, senza alcuna commissione.

Hotel con vista su Brasile e Paraguay, Puerto Iguazú Argentina

Che costo ha il lavoro della Travel Designer?

Dipende dalla richiesta. Il costo del mio lavoro è basato principalmente sul numero di settimane di viaggio da organizzare, con la variabile della ricerca hotel e dei mezzi di trasporto. Ad esempio, nel caso in cui avete in previsione un viaggio on the road con auto, il costo è più basso alla mia tariffa standard settimanale, in quanto non devo cercare i mezzi di trasporto per lo spostamento. Oppure ad esempio se avete bisogno solo della ricerca di volo, hotel e itinerario in una capitale europea, il costo sarebbe ancora differente.

I miei ultimi lavori da Travel Designer

Vi faccio alcuni esempi in modo da chiarire ancora di più in cosa consiste il mio lavoro: un viaggio di nozze, un weekend, un mese on the road e una vacanza di due settimane. Pronti?

Compleanno fuori porta

Trent’anni li fai una sola volta nella vita e puoi decidere di festeggiarli in qualunque modo. Beh c’è un ragazzo che ha voluto brindare con i suoi 15 amici in maniera diversa dal solito, ovvero decidendo di fare un weekend via tutti insieme a suo carico. Ovviamente non poteva permettersi di pagare un fine settimana per tutti in una capitale europea e in più la maggior parte di loro non poteva prendere giorni di ferie. E così ha deciso per la Francia, meta di mare e che non fosse troppo distante da Torino. Ho contattato io per lui un po’ di strutture, scegliendo poi quella migliore che avesse posto per tutti in modo da non dividerli, che non fosse troppo cara e che fosse comoda al centro del paese, in modo da non doversi muovere in auto. Si sono divertiti un sacco e sono rimasti super contenti! 

Due settimane in Perù

Un po’ di mesi fa, un mio amico mi ha chiesto di organizzargli un viaggio in Perù dandomi una lista di luoghi che voleva vedere in neanche due settimane. Lima, Arequipa, Cusco, la Valle Sacra, Puno, il Lago Titicaca e Macchu Picchu ma soprattutto voleva che gli prenotassi il treno panoramico da Puno a Cusco, che non è giornaliero ma effettua il servizio solo tre volte a settimana. Tra trasferimenti, distanze tra luoghi e sveglie all’alba, incastrando tutto, alla fine ce l’abbiamo fatta! Sono partiti con un foglio excel tra le mani, in cui avevo segnato qualsiasi cosa, e sono tornati con delle occhiaie che vi lascio solo immaginare!

A metà del file excel, Ollantaytambo Perù

Viaggio di nozze in California

La mia migliore amica e il fidanzato decidono di sposarsi e mettono nelle mie mani l’organizzazione del loro viaggio di nozze. E fin qui tutto bene. Ma se vi dicessi che lei all’inizio voleva andare negli Stati Uniti e lui in Australia? E poi dopo un po’ di mesi lui avrebbe preferito cambiare la moto piuttosto che partire? Ma lui, per amore, l’ha data vinta a lei e quindi hanno optato per la California a patto che lui non guidasse per più di tre ore e mezza al giorno: facile negli States, no? Soprattutto volendo vedere tutta la costa in soli dieci giorni!

Beh alla fine sono partiti, anche loro con un bel file excel tra le mani, e hanno rispettato tutto il piano di battaglia. Risultato? Non hanno speso quanto avrebbero speso se fossero andati in un’agenzia viaggi (considerando anche quanto si gonfino i prezzi alla sola parola nozze), non si sono persi e soprattutto hanno fatto un sacco di shopping!!!

Golden Gate Bridge, San Francisco

Un mese tra Usa e Canada

Un giorno, non troppo tempo fa, ricevo una mail tramite il mio blog, una richiesta per un itinerario di un mese tra Usa e Canada costa est, che detta così sembrerebbe facilissima considerando ben un mese a disposizione. E invece no e sapete perché? Le distanze sono immense, avrebbero viaggiato in auto e mi hanno richiesto di includere nel tour Philadelphia, Washington, le Cascate del Niagara e Tadoussac più altre tappe in cui non ci fosse un estremo turismo di massa. Ho creato l’itinerario con maps sempre aperto, facendo attenzione alle ore di guida tra un posto e l’altro per non farli stancare troppo e cercando luoghi non tanto conosciuti e affollati ma comunque meritevoli. Giuro che ci ho messo quasi tre settimane a costruire il tutto… ma alla fine ce l’ho fatta!

Per altri dubbi e domande, provate a dare un’occhiata alle FAQ relative o scrivetemi in privato, via mail o tramite il form, come preferite. Buon viaggio a tutti!

Iscriviti alla newsletter “Pillole dal Mondo”


Written by:



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.